ulivi

Chi siamo

uliviL’azienda di famiglia nasce dall’osservazione che produrre rispettando l’ambiente, la natura e la salute è possibile ed è la premessa per ottenere cibo buono e salutare.

Mi chiamo Giuseppe Frate, sono agronomo e un pò di anni fa ho deciso che avrei fatto tutto il possibile perché la mia famiglia, Paolo e Giulio i miei adorati figli e mia moglie, oltre che gli altri miei cari, non si contaminassero con potenti veleni, tramite l’alimentazione .

Non è stato facile e non lo è tutt’oggi, però è completamente falsa l’idea generale che “non possiamo fare niente per mantenerci in salute scegliendo cosa mangiare”

Sempre più studi scientifici (The China Study e molti altri) hanno ampiamente dimostrato la correlazione cibo-salute, ed eminenti scienziati e premi nobel sono convinti (tanto da scriverlo!) che il cibo sia il maggiore responsabile della nostra salute e/o della nostra malattia.

“Quando ho iniziato la mia carriera si ammalavano di tumore 2 persone su 10 nel corso della loro vita. Quando ho terminato 8 su 10.” (Umberto Veronesi).

Cosa è cambiato in meno di 50 anni? Se la genetica dell’umanità non può essere cambiata così radicalmente è evidente che la responsabilità è altrove.

I primi prodotti fitosanitari della storia dell’umanità risalgono solo a circa un secolo fa (poltiglia bordolese, zolfo).

Ma solo dagli anni ‘30 di questo secolo si è iniziato ad usare su larga scala fitosanitari (per lo più insetticidi e acaricidi) prima di origine vegetale (piretro e rotenone), poi in epoca ancora più recente (guarda caso circa 50 anni orsono…), di sintesi.

Sorge spontanea una domanda… se già nel 1930 l’umanità contava 2 miliardi di persone e circa 3 miliardi nel 1940, di cosa si nutrivano?

Porgiamo questa domanda a coloro che sostengono ancora oggi (e sono tantissimi) che non si possa produrre cibo senza chimica.