Ricette e Consigli sulla conservazione

COME CONSERVARE FRATOLIO…

FRATOLIO è l’olio di oliva con la conservabilità maggiore al mondo per via del suo altissimo contenuto in polifenoli. Tuttavia per conservare il più a lungo possibile le sue caratteristiche organolettiche e nutraceuitche, occorre seguire alcune semplici precauzioni.

L’olio EVO si ossida per via del contatto con l’aria e della luce ed in funzione delle temperature. Quindi FRATOLIO in un luogo fresco, non esponendolo alla luce diretta del sole.

Quando lo travaserai dalle taniche da 5lt ai contenitori di uso quotidiano, sceglie quelli non trasparenti, meglio ancora se in acciaio inox o in vetro opaco. Scegli comunque contenitori piccoli e che contengano la quantità di olio che verra consumata in 2-3 settiamane.

Infine, consuma preferibilmente la tanica che hai già aperto e quando riempi nuovamente il contenitore o dispenser per l’uso quotidiano, prima lavalo accuratamente in modo che i residui dell’olio in esso eventalmente presenti siano rimossi, onde evitare che accellerino il processo di ossidazione del nuovo olio.

RICETTE PER GUSTARE FRATOLIO

FRATOLIO è un olio con un profumo intenso e con un carattere deciso che può essere abbinato a ogni pietanza. Se vuoi sentirne tutto il profumo aggiungi Fratolio sui cibi ancora caldi, però se vuoi valorizzarlo al massimo ti consiglio di utilizzarlo crudo su queste pietanze:

-Bruschetta

-Carni rosse (fiorentine e costate)

-Pesce bianco allla griglia o al forno

-Primi piatti a base di verdure o in bianco

oppure per ottenere fritture stabili e cibi dorati e fritti ad arte, ti consiglio di mescolare 30% di Fratolio con 70% di olio di semi di arachidi.

 

Ecco le mie 3 ricette preferite con Fratolio…

Bruschetta, ingredienti per 6 fette:

-mezzo chilo di pane di semola (meglio se di semola fatto a Laterza, Gravina, Altamura)

-30 pomodorini (datterini o ciliegini o fiaschetti)

-1 spicchio di aglio

-6 cucchiai di FRATOLIO EVO BIO

-un pizzico di sale marino fino

-origano essiccato quanto basta.

PREPARAZIONE (10 minuti) Tagliate una trentina di pomodori (datterini, ciliegini, o fiaschetti) in pezzi, aggiungete del sale marino fino e un pò di origano essiccato ed uno spicchio di aglio tagliato in pezzi molto piccoli (in alternativa si può tagliare uno spicchio di aglio e lo si può passare nella parte inferiore delle fette di pane in modo energico in modo che sia il pane tostato a consumarlo). Aggiungete FRATOLIO e mescolate il tutto; lasciate riposare per qualche minuto; prendete del pane, meglio se di semola (Laterza, Gravina, Altamura), tagliatelo a fette e abbrustolitele fino a dorarle e renderle croccantine nella parte esterna, poi con un cucchiaio prendete il pinzimonio che avete preparato come sopra e spargetelo sulle fette. Servitele ancora calde così il profumo di Fratolio sul pane caldo, unito a quello degli altri ingredienti renderà irresistibile il tutto! Consumare come antipasto o contorno oppure a colazione.

 

Orecchiette e cime di Rape, per 4 persone:

-orecchiette di grano duro 100% italiano 300g

-cime di rapa 1kg da pulire opp. 500g già pulite (dove non disponibili, si possono usare in alternativa i broccolli!)

-aglio 1-2 spicchi

-Fratolio 100ml

-pasta di acciughe 40ml (1/3 di tubetto da 125ml!)

-mezzo diavolicchio oppure un cucchiaino di olio EVO al diavolicchio

-sale marino un pizzico

PREPARAZIONE 15-20 minuti:

Fai bollire l’acqua e aggiungi il sale, poi metti le orecchiette, e successivamente le cime di rapa già pulite e lavate precedentemente.

Nel frattempo, taglia 1-2 spicchi di aglio in pezzetti molto piccoli e se usi il diavolicchio tagliane mezzo in pezzetti sottili .

Quando la pasta è ancora al dente, scola il tutto dando il tempo di sgrondare tutta l’acqua di bollitura. Rimetti nel suo tegame il tutto e aggiungi aglio, Fratolio, Olio EVO piccnate (o diavolicchio tagliato fine), pasta di acciughe. Metti il tegame sul fuoco tenedolo basso e mescola continuamente l’insieme per un paio di minuti per amalgamare.

 

Pesto di rucola per 500g (8-10 persone):

-150g di rucola già pulita (solo foglie)

-50g di parmiggiano reggiano

-50g di pecorino sardo

-70g di pinoli

-150ml di FRATOLIO

-2 spicchi di aglio grandezza media

-5 g sale marino fino

PREPARAZIONE 10-15 minuti

Metti in un frullatore le foglie di rucola fresca e ben asciutta, metà del Fratolio necessario, e poi gli altri ingredienti, infine aggiungi l’altra metà di Fratolio. Frulla finché il tutto sia amalgamato. Se non devi utlizzare subito il pesto così ottenuto, puoi conservarlo in un barattolo a tenuta, in frigo, ma con l’accortezza di coprire la superficie del pesto nel barattolo, prima di chiuderlo, con 2-4mm di FRATOLIO. Il barattolo così preparato potrà anche essere congelato.

il pesto va aggiunto alla pasta al dente, nel tegame e mescolato su fuoco basso.